Materiale predinastico del Museo egizio di Firenze.pdf

Materiale predinastico del Museo egizio di Firenze PDF

M. C. Guidotti (a cura di)

Una serie di circostanze ormai lontane nel tempo ha fatto sì che il Museo Archeologico Nazionale di Firenze si trovi oggi a inglobare al suo interno un secondo museo, formato dalle collezioni egizie, peraltro seconde in Italia solo a quelle di Torino. Una convivenza certo poco consueta per le nostre istituzioni, ma molto gradita ai visitatori che, valicando una porta, si trovano così a passare dal cuore dellEtruria alla valle del Nilo, toccando insomma due culture non ancora completamente svelate, andando oltre quel fascino dellesotico e del misterioso che da sempre le accomuna.

Per farvi gli auguri in questa Pasqua più casalinga del solito, abb iamo pensato di portarvi in una casa dell'antico Egitto. Fareste cambio con casa vostra? Ce ne parla il curatore Cédric Gobeil. Lavora con noi dall'ottobre 2019. È nato a Quebec City, in Canada ed è un egittologo specializzato in archeologia della vita quotidiana e cultura materiale del Nuovo Regno, con un focus sul “Materiale predinastico del Museo Egizio di Firenze”, Firenze 2006. Prima dell'incontro non potete rinunciare ad un tè con una fetta di torta delle nostre generose e brave Socie. Vi aspettiamo.

9.26 MB Dimensione del file
8809050177 ISBN
Materiale predinastico del Museo egizio di Firenze.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.classicstylehomes.com.au o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

La prima conferenza di primavera organizzata dal Cise di Imola avrà luogo venerdì 24 gennaio alle ore 18, presso l’auditorium Aldo Villa del museo di San Domenico, quando Federica Ugliano, assegnista di ricerca presso l’Università di Pisa e research fellow presso il museo Egizio di Torino, proporrà una conferenza dal titolo Scavare un museo: «Eliopoli e la missione archeologica Le piramidi egizie sono costruzioni architettoniche in forma di solido geometrico costituito da un poliedro individuato da una faccia poligonale detta base, normalmente di forma quadrata, e da un vertice, che non giace sul piano della base indicato come apice, o vertice, della piramide.Si ritiene, benché in nessuna di quelle note siano state trovate tracce comprovanti tale utilizzo (corpi o

avatar
Mattio Mazio

Sono 500 i reperti, databili dal Periodo Predinastico all’Epoca Romana, che dall’Olanda sono giunti al museo bolognese. E assieme ai capolavori di Leiden e Bologna, la mostra ospita importanti prestiti del Museo Egizio di Torino e del Museo Egizio di Firenze, all’insegna di un network che vede coinvolte le principali realtà museali italiane. 06/04/2020 · Una delle grandi domande della mostra è: quale rapporto c'è materiale e digitale? L'esposizione offre una possibile risposta: una aspetto non sostituisce l'altro. Il digitale può essere un

avatar
Noels Schulzzi

Con Antico Egitto si intende la civiltà sviluppatasi in quella sottile striscia di terra fertile che si distende lungo le rive del Nilo a partire dalle sue cataratte al confine col Sudan fino allo sbocco nel Mediterraneo, e riconosciuta come entità statale a partire dal 2920 a.C. Si susseguono alcune grandi fasi: l'epoca predinastica e poi protodinastica (4500-2600 a.C.), l'Antico Regno Il Museo Egizio di Firenze nel 2002 ha organizzato una mostra e un convegno. La mostra, dal titolo “La battaglia di Qadesh. Ramesse II contro gli Ittiti per la conquista della Siria”, era dedicata al famoso episodio, mentre nel convegno, dal titolo “Narrare gli eventi”, si è voluto approfondire dal punto di vista storico l’incontro tra la civiltà egizia e le vicine civiltà orientali.

avatar
Jason Statham

06/04/2020 · Una delle grandi domande della mostra è: quale rapporto c'è materiale e digitale? L'esposizione offre una possibile risposta: una aspetto non sostituisce l'altro. Il digitale può essere un

avatar
Jessica Kolhmann

Post su museo Egizio di Firenze scritto da graz58. Le tombe dei sovrani del Nuovo Regno furono costruite da manodopera specializzata che risiedeva nel villaggio circondato da mura di Deir el-Medina, sulla riva occidentale del Nilo, di fronte alla città di Luxor, in una piccola valle del deserto roccioso. L’attuale nome arabo significa “il monastero della città”, retaggio dell “Gioielli e cosmesi nel Museo Egizio di Firenze”, Firenze 2003 “La ceramica da Antinoe nell’Istituto Papirologico G. Vitelli”, Firenze 2004 “Materiale predinastico del Museo Egizio di Firenze”, Firenze 2006. Recapito. E-mail: Guido Bastianini . Curriculum Vitae.